lunedì 7 ottobre 2019

L'essenza dell'organizzazione

Ciao a tutti,
voi lo sapete che mi piacciono le tabelle?
Le uso per molte cose diverse e soprattutto per aiutarmi a sapere cosa è stato fatto e no, come una checklist.
Anche coi i bambini ogni tanto facciamo uso di tabelle ed eccone qui sotto una che va compilata ogni giorno, con questi simpatici magneti.


La tabella, che alberga sul nostro frigorifero in cucina, è pensata per assicurarsi di ricordarsi di fare tutte le cose importanti, soprattutto al mattino, ma non solo.  C'è vestirsi e lavarsi ovviamente, e poi Beniamino ha i suoi esercizi per i denti e lo studio delle tabelline, se ha delle review da fare per quel giorno.

Che dire, sarà troppo semplice?  A noi sembra funzionale, sia per fare le cose, sia per rendersi conto che le stiamo facendo, sia ancora per cercare una migliore organizzazione in base alle nostre necessità.
Voi che ne dite?

Saluti a tutti,
alla prossima!

lunedì 30 settembre 2019

La rubrica per LAIF

Buongiorno a tutti,
oggi vi racconto brevemente della rubrica che Beniamino tiene per il sito dell'associazione LAIF - L'associazione Istruzione Famigliare.


È una rubrica sugli animali, che porta in evidenza un animale alla volta, scelto da Beniamino.
Il mio piccolo grande homeschooler ha deciso di contribuire al sito dell'associazione e lo fa con entusiasmo, visto che il tema scelto è uno dei suoi preferiti.

Per ora procediamo in questo modo:
Beniamino disegna una o più immagini che raffigurano l'animale scelto.
Beniamino mi detta tutto quello che vuole dire sull'animale e io scrivo su carta (questo per rendere più veloce il processo, per ora).
Insieme sistemiamo l'organizzazione del testo, il susseguirsi degli argomenti e l'abbondanza di contenuti.
In un secondo momento ci mettiamo insieme al computer e prepariamo l'articolo nella sezione di editing del sito di LAIF.
Beniamino mi detta lo scritto, inseriamo le immagini scansionate, disponiamo tutto nella pagina del post e ci assicuriamo che l'articolo abbia una buona leggibilità e un buon SEO (per la visibilità del sito in internet).

Dopo due articoli, il terzo è stato davvero scorrevole.  Ho notato come il mio cucciolo aveva già una idea di tutti i contenuti e dell'ordine in cui era meglio sistemarli, si ricordava benissimo tutti gli accorgimenti utili nell'impaginazione online ed è stato davvero bello.
Sono sicura che presto potrà procedere in autonomia.

Ed ora, se siete arrivati fino a qui, non mi resta che linkarvi la rubrica:  Il mio animale preferito.
Buona lettura!

Alla prossima!

giovedì 12 settembre 2019

Le passeggiate nel bosco

Buongiorno a tutti,
oggi vi racconto delle nostre passeggiate nel bosco:  abbiamo finalmente ricominciato!
Io ne sentivo davvero la mancanza ed in bambini hanno ripreso con forte entusiasmo e coinvolgimento.
E questo è un bene.

Ecco qualche scatto dalla nostra prima passeggiata di quest'anno:

abbiamo incontrato un grillotapa

una chiocciola grossa addormentata sulle ortiche,

dei bellissimi fiori

ci siamo fotografati e abbracciati

 abbiamo incontrato e osservato molti lumacotti

abbiamo oltrepassato un colle per andare a salutare il torrente Quisa

e al ritorno abbiamo svuotato e riordinato la scatola della natura, che conteneva i vecchi tesori delle nostre passate avventure.
Ora siamo di nuovo pronti per molte altre passeggiate!

Alla prossima!

giovedì 5 settembre 2019

A noi piace leggere

Buongiorno a tutti,
lo sapevate che a noi piace leggere?


Forse ve lo avevo già detto, ma una volta in più non può far male.
Ve lo confermo, ci piace leggere.
Ci fa stare bene, ci rilassa, ci aiuta a conoscere nuove cose, nuove storie...

A voi piace leggere?
Alla prossima!

mercoledì 28 agosto 2019

L'essenza dell'entusiasmo

Salve mondo,
avete presente quella sensazione molto intensa, arricchita con gioia e un pizzico di magia?
Avete un po' in mente come ci si sente quando si scopre una cosa meravigliosa?
Quella sorpresa che ci fa allargare le braccia, aprire molto gli occhi e la bocca ed esclamare qualcosa mentre teniamo le sopracciglia ben alzate?


Quell'entusiasmo che accompagna ogni conquista genuina e sincera è il motore dell'apprendimento.
Questo è il nostro tesoro, il senso profondo dell'istruzione famigliare, quello che cerchiamo e pretendiamo di proteggere.
Sono momenti preziosi e importanti, oltre che emozionanti ed esaltanti... siete d'accordo?

Alla prossima!

mercoledì 14 agosto 2019

I lavori con la corda

Saluti a tutti,
oggi riprendiamo il discorso iniziato con questo altro post:  i manufatti con la corda, esercizio di manualità e creatività che qui a casa fa parte del progetto che chiamiamo "Tessitura".
Come stanno proseguendo i lavori?
Ecco una panoramica delle nostre prime produzioni:


Siamo partiti da un lavoro semplice, il simple rope mat (in alto a destra), poi abbiamo fatto il carrick mat (in basso a sinistra), il triangular mat (in basso a destra) e infine il half hitch rope mat (in alto a sinistra).
In foto quello che abbiamo ora a casa.  Ce ne sono stati altri degli stessi tipi, che abbiamo già dato via ad amici e parenti.
Ne abbiamo anche altri in programma per i prossimi mesi, sempre più grandi e intricati, tutti tratti da tutorial trovati in rete.


Di solito lavoriamo insieme, io, Teodoro e Beniamino, seguendo tutti lo stesso modello e facendo ciascuno un sottopentola intero.
Poi io passo su tutti i lavori un paio di punti cuciti a mano, per fissare le corde e rendere il prodotto più resistente.

Che ve ne pare?
Alla prossima!

giovedì 8 agosto 2019

Tempi e luoghi dell'apprendimento

Ciao a tutti,
oggi vorrei condividere con tutti voi una foto scattata nella scorsa primavera, che secondo me fa riflettere sui tempi e suoi luoghi dell'apprendimento.


Con il procedere del tempo e con l'osservazione delle nostre diverse giornate e delle nostre varie esperienze, mi rendo sempre più conto che non c'è soluzione di continuità nel nostro apprendimento, che ogni luogo può essere trasformato nel laboratorio della conoscenza tramite l'esperienza, che ogni momento è quello giusto per decidere cosa vogliamo fare e che possiamo tutti sempre chiederci il perché delle cose.

Sono semplici ragionamenti, ma mi danno forza ed entusiasmo per continuare.
Magari danno qualche ispirazione anche a chi ci legge...

Alla prossima!

mercoledì 31 luglio 2019

La nostra esperienza con la cedola libraria

Ciao a tutti,
oggi vi racconto di come è andata per noi la faccenda della cedola libraria.

Come per tante altre cose in Italia in generale e nello specifico per situazioni non convenzionali e quindi non abituali (come il caso dell'istruzione famigliare), non è facile reperire le informazioni che potrebbero esserci necessarie e utili.

Infatti è solo tramite amici che ho scoperto la possibilità di usufruire della cedola libraria, anche facendo homeschooling e senza dover prendere e usare gli stessi libri di testo che usano i coetanei dei miei figli nelle aule scolastiche.


Come funziona?

La cedola libraria è un ammontare in euro stabilito dallo Stato di anno in anno, che viene spesato dal Comune di residenza per coprire l'acquisto dei libri di testo per gli alunni delle scuole del territorio.
La cifra varia a seconda della classe di appartenenza ed è riferita all'alunno.
Quindi nel mio caso per questo nuovo anno scolastico che sta per iniziare è di 22,90 € per mio figlio Teodoro (che andrebbe in classe prima elementare) e 31,13 € per mio figlio Beniamino (che andrebbe in classe terza elementare).

Mi sembra di aver capito che questa cedola è solo per le scuole elementari e che dalle medie in poi lo Stato non prevede la gratuità per i libri di scuola.

Non voglio commentare questa cosa, ma voglio solo scrivere della possibilità che anche noi homeschooler abbiamo di usufruire della cedola, anche con quella che si chiama "adozione alternativa", ovvero una scelta di libri diversa da quella che fanno le maestre e i maestri della scuola corrispondente.

Quello che bisogna fare è contattare il comune di residenza e fare una richiesta di questa cedola, specificando se necessario che si intende fare una adozione alternativa.  Da quello che ho scoperto il comune ha la facoltà di scelta se concedere la cedola oppure no per le famiglie homeschooler.  Non chiedetemi perché, secondo me dovrebbe essere per tutti indistintamente, ma tant'é...

Nel nostro caso il comune ha fatto una piccola ricerca e poi ci ha concesso tranquillamente e serenamente il servizio.
Mi hanno comunicato la cifra coperta dallo Stato e mi hanno chiesto di comunicare a loro i titoli scelti per l'anno.
Mi hanno comunicato che posso prendere i libri in una qualsiasi libreria di tutto il territorio italiano, senza anticipare il denaro, ma comunicando al negoziante la mail del Comune, per il pagamento.

E così abbiamo fatto!  Siamo andati alla nostra libreria di fiducia ed abbiamo preso degli eserciziari di italiano e matematica e dei libri di lettura (un romanzo e un racconto) ed il totale non lo abbiamo dovuto pagare!

Che bello!  D'ora in poi so di poter contare su questa possibilità ogni anno, per l'acquisto di libri utili al nostro percorso di apprendimento!

Per il livello delle medie ovviamente non sappiamo ancora cosa faremo, perché ogni anno valutiamo la nostra situazione e i nostri bisogni.  Comunque abbiamo un paio di scatole in cantina con vecchi libri di testo delle medie e delle superiori, che potranno certamente tornarci utili.

Alla prossima!

mercoledì 10 luglio 2019

Gita al bosco con giochi e laboratori

Salve a tutti,
oggi vi racconto di una bella giornata trascorsa a giugno in compagnia di alcune famiglie del gruppo di homeschooler della zona di Bergamo e con altre famiglie amiche.


Siamo stati al parco del Roccolone di Almenno San Bartolomeo, dove c'è un bel bosco che ci ha già ospitati in passato, più di una volta...


Ovviamente abbiamo fatto un sostanzioso pic-nic in compagnia e ci siamo rilassati a dovere, tutti insieme...  che bello!


Ma c'era anche una proposta organizzata:  dei giochi con le corde per i bambini:  la carrucola, la ragnatela, l'amaca...


... il ponte tibetano ...


... e un laboratorio sugli insetti e sugli elementi della natura molto coinvolgente.


Abbiamo concluso con una dolce merenda:  crackers e gelato, immancabile da quelle parti!
Ringrazio di cuore le mamme che hanno organizzato questa bellissima giornata, Ambra e Marina.
Ci siamo divertiti tantissimo e siamo stati bene.

Alla prossima!

martedì 2 luglio 2019

L'orto vivace d'estate

Buongiorno a tutti,
ecco un aggiornamento sul nostro pezzo di terra.


Come potete vedere l'estate dona alla terra i suoi colori fantastici e l'orto diventa molto rigoglioso...  una vera soddisfazione e un luogo di tanto lavoro e divertimento!
Qui sopra una panoramica della nostra solita parte.  Quest'anno abbiamo messo molti diversi ortaggi, più del solito.  In prima fila ci sono le zucchine (due chiare e due scure) e le carote.


Da questa parte potete vedere patate, melanzane e taccole che stanno spuntando (un po' a fatica...).  Di lato c'è dell'erba tagliata che sta seccando.  Poi la usiamo come pacciamatura.  Mi piace usare quello che c'è.


Qui sopra un esempio del nostro grande nuovo esperimento:  la consociazione!
In un quadrato di terra dove ero abituata a mettere un solo tipo di ortaggio, questa volta ho provato a metterne addirittura quattro tipi diversi!
Ci sono sedano, porri, broccoli e coste bianche, tutti alternati geometricamente.  Oltre che ad essere utile è anche gradevole da vedere...
Ora stiamo raccogliendo i porri, così ci sarà gradualmente più spazio per le altre piantine.


Ed ecco un'altra novità:  un nuovo pezzetto, che stiamo curando al posto di una nostra amica, la quale non ha molto tempo per l'orto in questo periodo.
In questa bella striscia abbiamo usato il metodo della consociazione, alternando geometricamente e ritmicamente le piantine di pomodoro, rucola, basilico, lattuga, cavolfiore e peperone.  I vicini di orto ci hanno regalato due piantine di mais rosso, che abbiamo messo in un angolo.
Ho molte speranze per questa nuova parte dell'orto e in generale sono contenta di avere un pochino di terra in più.  Siamo in cinque a casa e i bimbi crescono.  Avere più ortaggi freschi non può che fare piacere a tutti!

Che ne dite?  Che ci raccontate dei vostri orti?

Alla prossima!