giovedì 28 febbraio 2019

L'essenza dell'imperturbabilità

Buongiorno a tutti,
come state?
Non vi sentite mai a dura prova?
Oggi la prova di cui voglio parlare riguarda la capacità di essere imperturbabili, sempre tranquilli e sereni.
Un sogno irrealizzabile?
Beh, certamente non è a portata di tutti e subito, non si trova sugli scaffali del supermercato, ma di sicuro ci possiamo lavorare.

Perché oggi parliamo di questo?
Mi piacerebbe dirvi che fare homeschooling mi aiuta ad essere più capace di una calma immutabile e incondizionata, ma questo non sarebbe giusto.
Di solito nei miei articoli in cui presento l'essenza di qualcosa, mi piace raccontare uno dei motivi per cui facciamo istruzione famigliare.  E allora in poche parole oggi vi dico che fare homeschooling ci permette di metterci continuamente alla prova e lavorare su noi stessi, cercando di migliorarci.
Infatti, così come i bambini sono più liberi di apprendere, sia nella quantità che nella scelta degli argomenti, anche noi adulti scopriamo di poter continuare i nostri percorsi di apprendimento e magari iniziarne di nuovi.
Tante volte l'istruzione parentale porta la famiglia intera a intraprendere nuove strade, ad apprendere insieme, a cambiare paradigmi...


Io e il papà quest'anno stiamo seguendo un corso di meditazione che ci dice che bisogna trasformare se stessi.  E di questo corso parliamo a tavola, tutti insieme.  Impariamo a conoscere i chakra, i corpi, i sette raggi, le diverse trasformazioni che l'uomo deve affrontare per raggiungere quella che comunemente è chiamata illuminazione...
Quante cose ci sarebbero da dire!  Quante cose ci sono da imparare!  Imparare a conoscere e imparare a fare.  Ma anche imparare ad essere!

Ho deciso di parlare qui un po' anche di questo, perché con i nostri figli parliamo liberamente di spiritualità e di crescita personale.  Del cambiamento necessario all'Evoluzione dell'uomo e alla realizzazione del Bene sulla Terra.  Dell'esempio che alcuni Maestri hanno saputo dare all'Umanità.  Questi argomenti per noi non possono essere trascurati e fanno parte come tutti gli altri del nostro curriculum.

Quindi parliamo di queste cose e ovviamente cerchiamo di mettere in pratica quello che diciamo.
Da dove cominciare?
Una cosa su cui lavorare è la rabbia.
La reazione emotiva che scaturisce da una situazione che forse vorremmo poter controllare del tutto.
Ma che cos'è in fin dei conti la rabbia, se non l'imperturbabilità non ancora perfezionata?

Ci lavoriamo, ci aiutiamo a vicenda, la strada è lunga...
Alla prossima!

3 commenti:

  1. La consapevolezza è stupenda da perseguire...Buon viaggio.
    Grazie Bea

    RispondiElimina
  2. E' molto bello sentire che ci sono famiglie in cui si parla ancora, in cui si cresce e cammina insieme. Anch'io sono convinta che noi non insegniamo ai nostri bambini ma impariamo insieme a loro... Buon cammino...

    RispondiElimina

Se vuoi commentare a me fa piacere...